domenica 11 dicembre 2011

La Riforma protestante (sintesi)


La Chiesa entra in crisi all’inizio del ‘500 in Europa perché è accusata di essere troppo ricca e corrotta: i fedeli denunciano il suo carattere di istituzione sempre meno sacra e più profana.
I papi del Rinascimento erano spesso esponenti di famiglie nobili, più interessati alla politica e all’arte che alla fede. Splendido mecenate, Leone X, figlio di Lorenzo il Magnifico dei Medici, signori di Firenze, diede inizio alla costruzione della nuova basilica di San Pietro, un’impresa che richiese enormi finanziamenti. Per incassare il denaro necessario promosse una grande vendita delle indulgenze: ai fedeli preoccupati delle pene del Purgatorio si offriva la possibilità di ottenere l’assoluzione dei peccati in cambio di denaro.

Martin Lutero, un frate agostiniano professore di teologia a Wittenberg, si ribella alla vendita delle indulgenze, sostenendo che la salvezza dei fedeli dipende dalla sola fede, dalla grazia di Dio, non dalle opere dell’uomo peccatore, e tanto meno da offerte in denaro.

Di fronte al suo rifiuto di ritrattare le sue tesi sulle indulgenze, il papa scomunicò Lutero, che tuttavia si ribella all’autorità del papa e fonda la prima chiesa riformata o protestante.
Martin Lutero tradusse la Bibbia in tedesco perché tutti i fedeli potessero leggerla senza l’interpretazione ufficiale della Chiesa romana. La principale conseguenza culturale di questa iniziativa fu il crollo dell’analfabetismo in Germania. La diffusione della Bibbia fu ulteriormente favorita dall’invenzione della stampa di Gutenberg.
I principi tedeschi sostengono Lutero, non solo perché alcuni di essi avevano idee riformatrici in campo religioso, ma soprattutto perché volevano affermare la loro indipendenza da Roma e impadronirsi dei grandi beni della Chiesa. Anche i contadini si ribellano contro Roma e contro i principi tedeschi perché vorrebbero impadronirsi dei beni della Chiesa, ma la loro rivolta sarà repressa nel sangue dagli eserciti dei principi con l’appoggio dello stesso Lutero.
La Riforma luterana si diffuse rapidamente nei paesi scandinavi del nord Europa. In Inghilterra sorse la chiesa protestante anglicana per volontà di Enrico VIII che, volendo divorziare, di fronte all’opposizione del papa, si autoproclamò capo della Chiesa inglese. Nella Svizzera francese (a Ginevra), in Francia e in Piemonte (Chiesa valdese) si diffuse invece la predicazione di Giovanni Calvino (Chiesa calvinista).


2 commenti:

  1. questo riassunto mi è servito molto x storia!!!!grazie 1000

    RispondiElimina
  2. A me è servito in religione grazie sei magnifico continua cosi

    RispondiElimina